Tale of pastushonke Pete, komissarstve il suo regno e mucche

Pete Pastušonku
E 'difficile vivere nel mondo:
sottile un bastone
gestione del bestiame.

Se una mucca
Capisco le parole,
Avrei vissuto Pete
Non c'è di meglio al mondo.

Ma mucche in discesa
Sul erba nel bosco
Parla Russo -
Il significato di qualsiasi belmesa.

Avrebbero mumble solo
Sì, l'erba ondeggiava.
E 'difficile vivere nel mondo
Pete Pastušonku.

*

buona primavera
Pensando sotto i pini,
Sorridente nel sonno,
Circa la propria casa.

Possano tutti la più bella,
Abbiamo mangiato tutto igolchey;
Sul collo della mucca
campana pianto.

Piangere e ridere
Fiori ed erbe,
voce viene ascoltata
Campane tra le querce.

Pete pastušonku
Voice non è nuova,
Egli trova a parte,
Dove mucca anello.

Raccogliere tutto in un mucchio,
Village otgonit,
Non fatevi vzbuchu -
L'onore non deluso.

Ljubo un interruttore
gestione del bestiame.
Una notte al perelesits
Sonno e sputare su mesyats.

*

bene, e se l'estate -
La canzone è cantata male.
Troppe cose -
Nel campo di segale maturi.

fratello, Io non lo faccio con se
giorni più bella,
Tutte le orecchie nel campo,
Come il collo di cigno.

Ma il guaio nel mondo
Ogni ora è pronto,
Zazevalsya Petya -
La segale andrà mucca.

Un uomo prende uno sguardo come,
zampe piantate
Ma come tirerà nella parte posteriore
proprio frusta.

pesantemente hvorostynoy
gestione del bestiame.

*

Ecco che arriva l'autunno
Da aceri catena nude,
che il rumore, come otto
folletti allegri.

Il foglio bagnato con tremula
E ivok strada
E fruste nella parte posteriore,
Nella parte posteriore e nella parte posteriore del collo.

Elka voi, fare kustok,
Appena giù per la pelle
stivali bagnati,
duds, anche.

Non c'è nessuno per aprire,
Tutto come è perduto.
Vspugannaya uccello
Vola via in un cespuglio.

E polsutki agitazione
l'anima, il corpo.
Condividi anatra -
anatra volò via.

Condividi Dubrovo -
Le querce di rifiuti.
Condividi mucche -
Avrebbero solo divorare.

no, nessun uomo vivo
Sulla discesa obmokshem
Pastushonka Petya
Non capisco in russo.

È difficile ad un interruttore
gestione del bestiame.

*

Peter pensa con entusiasmo:
Che differenza nel mondo
Ha vissuto Commissario
Al suo appartamento.

Sapevo che tutte le scadenze,
Sarebbe tutto l'eloquente,
raccogliere le quote
Sì, la pulizia delle strade.

E fango viscoso,
Agitazione per l'autunno
Ho viaggiato in ogni Raze
La sedia a rotelle parrocchia.

E Pete ha avuto un
Nightmare nel mondo.

*

Tutto è disponibile in tutto il mondo.
Commissario Peter
Al suo appartamento
Con un samovar spessa.

Bevande di tè in terrazzo,
Giri in carrozza,
Non c'è di meglio al mondo
vita, Che nel quinto.

Ma mi chiedo sempre
servire come un commissario.
È necessario conoscere tutti i termini,
Così, di raccogliere le quote.

tè, naturalmente, dolce,
Una marmellata di due volte,
Ma osservare l'ordine
Può, ma non tutti.

E 'necessario conoscere le leggi,
bene, e dove già Pete?
Ha icone
Tiene nel quartiere sovietico.

E intorno al bordo
Nel tempo pioggia e cattivo
Sin dagli albori
persone Uymyscha.

La nostra gente è in realtà nuda,
ogni giorno, essa deve.
Che essi costruiscono una scuola,
Poi far loro del pane.

Chi namorochil?
Chi nakudahtal?
Perché è molto
Divenne hanno bisogno di un trattore.

bene, e dove già Pete?
Egli ha superato il bestiame,
Capisco il mondo
solo canniccio.

E il popolo una dura,
Il rombo del gioco
peggio, dalle vacche,
Peggio ancora e testardo.

Con questo tipo merci
Roba da essere commissario.

Preso una volta Petruscia
per la vita, per l'anima,
Gettato in carrozza
Per quanto se Tasku ...
. . . . . . . . . . . . . . . .
Poi mi sono svegliato Peter ...

*

Dolce di essere vivo!

Mi alzai, un giorno che dovremmo,
soleggiato, tintinnante,
freddezza
soffiò boschetto.

Petya con le parole mansuete
dice mucche:
"Non voglio che il dono e
Devo essere il commissario '.

E su di esso betulla,
filiale di tergitura,
Egli dice tra le lacrime,
tranquillamente sorridere:

"E 'difficile alla luce
Essere un esempio per tutti.
Sia che si sta meglio, Petya,
In precedenza pioniere ".

*

Bambini in frighten,
La giornata d'autunno bagnato,
Ho scritto la fiaba
I - Sergej Esenin.

7/8 ottobre 1925

Vota:
( 13 valutazione, media 4.54 a partire dal 5 )
Condividere con gli amici:
Sergey Esenin
Aggiungi un commento