Rus senzatetto

compagni, oggi in montagna I,
Mi sono svegliato il dolore
In skandaliste ugasshem!
Mi viene in mente
Triste storia -
Storia a Oliver Twist.

Tutti noi abbiamo diversi
Lamentava il suo destino.
Chi sapeva la fortezza,
Per la Siberia familiare.
sapere, perché ora la
Sacerdoti e diaconi
Pregate per la salute dei
Tutti i membri del CPC.

E poiché l'agricoltore
Con damascato vodka,
Descrivendo i suoi parenti,
Sembra a Marx,
Come ospiti,
galleggiante Lenin
Agli occhi di fumo di tabacco.

Scherzo del destino!
Noi tutti ostrascheny.
Sopra la vecchia azienda
numero di forte inserito.
Ma tutto quello che abbiamo
le comunità religiose
Con "aminem» submit
ogni protocollo.

E dicono,
Dimenticando di recente pericoloso:
"Oh, come siamo ...
non fluff, ma direttamente nella polvere ...
Quindici pezzi di me stesso
pugnalato rosso,
Si Beh, come ogni,
Ogni nostro monaco '.

madre russa!
perdonami,
perdonare!
Ma questa barbarie, vile e il male,
Sono sulla mia strada è breve
non pryholublyu
E non baciare.

Hanno una casa,
Hanno pane,
Sono preghiere
E benedetto, ed alimentato.
Ma c'è questa
terra amara,
Che tutto il bene
E il male dimenticato.

I ragazzi di circa sette-otto
Correre velocemente tra gli stati senza prizora,
ossa Bestelymi korâvymi
Ci danno un segno
grave rimprovero.

compagni, oggi in montagna I,
Mi sono svegliato nel dolore sbiadita attaccabrighe.
Mi viene in mente
Triste storia -
Storia a Oliver Twist.

Ho anche cresciuto
Miserabile e sottili,
tra il liquido,
albe dolorose.
Ma se tutto in piedi
ragazzi successione,
Essi sono stati utilizzati migliaia
migliori poeti.

essi PUSHKIN,
Lermontov,
Koltsov,
E il nostro li Nekrasov,
In loro ho,
Hanno anche Trotsky,
Lenin e Bucharin.
Non eh, perché la mia tristezza
verse soffiaggio,
Guardandoli
Harry Nevыmыtыe.

So che il futuro ...
E 'il loro ...
Il loro calendario ...
E tutta la gloria terrena.
Non perché l
La mia amara, verse esuberante
Per tutte le altre -
Come la rovina della morte.

Ho appena cantare,
caldaie Nochuyuschim,
Io canto a loro,
Che a volte dorme nella toilette.
oh, lasciarli
Anche se b lettura in versi,
Cioè, per loro,
Offeso nel mondo.

1924

Vota:
( 2 valutazione, media 5 a partire dal 5 )
Condividere con gli amici:
Sergey Esenin
Aggiungi un commento