Brucia, la mia stella, non rientrano…

Brucia, la mia stella, non rientrano.
Rilasciare i raggi freddi.
Dopo tutto, per la recinzione del cimitero
Battere il cuore non bussa.

Brillare agosto e segale
E riempie il silenzio dei campi
Tale rydalistoyu tremore
gru Neotletevshih.

e, testa edificante sopra,
No, per roshtey - per holmom
Ancora una volta ho sentito la canzone di qualcuno
A proposito di bordo paterna e la casa paterna.

E zoloteyuschaya autunno,
In ubavlyaya succo di betulla,
per tutti, che egli amava, e gettò,
Fogliame è pianto sulla sabbia.

lo so, so. presto, presto
Nessuno dei miei, colpa di nessuno
Sotto la bassa recinzione lutto
Sdraiato semplicemente me.

fuoco moderato spenta,
E il mio cuore si trasformerà in polvere.
Amici messo la pietra grigia
Con iscrizione allegro in versi.

ma, tristezza funebre badare,
Io per me sarebbe stato così:
Amava la sua terra e la terra,
Come ama una taverna ubriaco.

17 agosto 1925

Vota:
( 6 valutazione, media 5 a partire dal 5 )
Condividere con gli amici:
Sergey Esenin
Aggiungi un commento